contatore

24 Ragioni per utilizzare integratori alimentari

Nel precedente post  abbiamo parlato dei motivi per assumere integratori.

In questo post ti revelo 24 dati scientifici sul perchè oggi è importante utilizzare integratori alimentari.

Vedi, molte persone credono che seguire una dieta bilanciata e praticare attività fisica provveda ad apportare tutte le vitamine e minerali necessari per essere in salute.

La verità è che esistono diverse ragioni per utilizzare integratori alimentari, in modo da poter far fronte alle richieste biologiche.

Assumere vitamine, quando necessario è un metodo sicuro per ottimizzare le fonti dei nutrienti alimentari.

E’ bene ricordare che come l’uso sconsiderato del cibo può portare a Bulimia o Anoressia, così l’uso sconsiderato delle vitamine può portare ad una Avitaminosi o una Ipervitaminosi con conseguenze negative in entrambi i casi.

Quindi una delle domanda da farsi è:

stò consumando tra le 5 e 7 porzioni di frutta e verdura al giorno?


A seconda della risposta potremo integrare in modo diverso. Quindi consiglio buon senso! 

Ecco 24 valide ragioni per utilizzare integratori alimentari

1 DIGESTIONE INSUFFICIENTE: Anche quando l’alimentazione è buona, una digestione inefficiente può limitare l’assorbimento delle vitamine da parte del corpo: due cause comuni sono la cattiva masticazione e l’introduzione rapida . Entrambe fanno in modo che l’azione enzimatica digestiva sul cibo sia lenta.

2 CAFFE’ CALDO, TE’ E SPEZIE : Bere abitualmente liquidi troppo caldi o consumare quantità eccessive di caffè, tè, o spezie può causare infiammazioni all’apparato digerente provocando un cattivo assorbimento di vitamine e minerali.

3 ALCOOL : Bere troppo alcool danneggia il fegato e il pancreas che sono vitali per la digestione e il metabolismo. Inoltre riduce l’assorbimento dei nutrienti. L’uso regolare di alcool incrementa la necessità delle Vitamine del gruppo B, A e C e dell’acido folico; allo stesso modo i minerali: zinco, magnesio e calcio.

4 FUMARE : Fumare danneggia il tratto digerente e aumenta la richiesta di vitamina C con un minimo di 25 mg per ogni sigaretta in più rispetto a un normale non fumatore.

5 LASSATIVI : L’abuso di lassativi può provocare una diminuzione dell’assorbimento delle vitamine e dei minerali del cibo, velocizzando il transito nell’intestino.La paraffina e altri oli minerali incrementano le perdite delle vitamina E, A e K, che sono liposolubili.Altri lassativi utilizzati in eccesso possono causare una grande perdita di minerali come il potassio, sodio e magnesio.

6 DIETE E GRASSI : Le diete bizzarre sono prive di interi gruppi di cibi facendo seriamente mancare delle vitamine. Le diete popolari a bassissimo contenuto di grassi, se seguite veramente all’estremo, possono apportare una deficienza di vitamine E, A e D. Le diete vegetariane che escludono la carne e altre fonti animali, devono essere scrupolosamente pianificate per evitare la deficienza di vitamina B12, che può portare all’anemia.

7 COTTURA : La cottura prolungata o il riscaldare la carne e la verdura distruggono le vitamine suscettibili al calore come il gruppo B, C ed E. Bollire i vegetali rimuove le vitamine idrosolubili del gruppo B e C e altri minerali. La cottura a vapore è da preferire.

8 CONSERVAZIONI ALIMENTARI : Refrigerare il cibo contenente vitamina E può ridurne significativamente i livelli una volta scongelato. Esponendo il cibo ricco di vitamina E al calore e all’aria può farlo idrogenare. Molte fonti di vitamina E, come il pane e gli oli, sono sottoposti a parecchi processi, in tal modo il contenuto di vitamina E viene significativamente ridotto o completamente disperso; ciò diminuisce i livelli nutrizionali. Questa vitamina è un antiossidante importante. Altre perdite di vitamine, dovute ai processi alimentari, includono la vitamina B e la C.

9 CONVENIENZA : Una dieta dipendente da carboidrati altamente raffinati, come lo zucchero, la farina bianca tipo 00 e il riso bianco pone una maggiore richiesta di fonti addizionali di vitamine del gruppo B. Una dieta sbilanciata contribuisce a creare irritabilità, sonnolenza e disordini del sonno.

10 ANTIBIOTICI : Molti antibiotici, validi per combattere le infezioni, distruggono contemporaneamente i batteri, che normalmente permettono alle vitamine del gruppo B di essere assorbite dalle pareti intestinali: si consiglia di integrare nella propria alimentazione con queste vitamine quando si debbano assumere per un lungo periodo antibiotici.

11 ALLERGIE AI CIBI : L’esclusione di interi gruppi di alimenti dalla dieta, come nel caso di allergia individuale al glutine o al lattosio, può significare la perdita di fonti significative di nutrienti quali la tiamina, riboflavina e calcio.

12 PERDITE DEI NUTRIENTI AGRICOLI : Alcuni suoli agricoli hanno una grande carenza di minerali. Decadi di agricoltura intensiva hanno sovraccaricato e impoverito il suolo, senza che i nutrienti del terreno, inclusi gli elementi in traccia, vengano regolarmente rimpiazzati. Gli alimenti agricoli possono quindi possedere una deficienza dovuta all’impoverimento del suolo. In USA, già negli anni ’70, i livelli di minerali essenziali aerano diminuiti del 68%.

13 INCIDENTI E MALATTIE : Le ustioni portano a una perdita di proteine e di minerali. Gli interventi chirurgici incrementano la necessità di zinco, di vitamina E e altri nutrienti inclusi nel meccanismo di riparazione cellulare. La riparazione di fratture può essere ritardata per colpa di un’inadeguata somministrazione di calcio e di vitamina C. Le infezioni hanno una grande necessità di risorse nutrizionali quali lo zinco, il magnesio e le vitamine B2 e B6.

14 STRESS : Lo stress chimico, fisico ed emozionale incrementa le richieste corporee di vitamina B2, Bs, B6 e C, mentre l’inquinamento atmosferico aumenta la necessità di vitamina E.

15 SINDROME DA TENSIONE PREMESTRUALE : La ricerca ha dimostrato che più del 60% delle donne sofferenti di sintomi di tensione premestruale, come mal di testa, irritabilità, gonfiore, dolore’ al seno e in depressione possono beneficiare della vitamina B6.

16 ADOLESCENZA : La crescita veloce dell’adolescenza, particolarmente nelle ragazze, pone una grande domanda di risorse nutrizionali per supportare lo sviluppo accelerato fisico, biochimico ed emozionale di quest’età, I dati del U.S.A. Ten State Nutritional Survey (nel 1968-70 ricopre un totale di 24,000 famiglie e 86,000 individui) dimostrano che una quantità tra il 30-50% d’adolescenti d’età compresa tra i 12 ed i 16 anni, assume i 2/3 di meno della quantità raccomandata quotidianamente di vitamina A, C, di calcio e ferro.

17 DONNE IN GRAVIDANZA : La gravidanza necessita di una più alta quantità di nutrienti per assicurare la crescita sana del bambino e una gestazione più confortevole per la madre. Durante la gravidanza necessitano le vitamine del gruppo B, l’acido folico, A, D, E, e i minerali calcio, ferro, magnesio, zinco e fosforo. Il  U.S.A. Ten State Nutritional Survey ha dimostrato nel 1968-70 che più dell’80% delle donne gravide controllate, si trovava in uno stato d’assunzione alimentare 2/3 al di sotto delle raccomandazioni giornaliere.

18 CONTRACCETTIVI ORALI : I contraccettivi orali possono diminuire l’assorbimento dell’ acido folico e aumentare la necessità di Vitamina B6 e della C, dello zinco e della riboflavina.

19 REGIME IPOCALORICO : Alcune persone, pur non avendo necessità di dimagrire, mangiano poco. I rilevamenti dietetici degli U.S.A. hanno dimostrato che in una persona che mantiene il suo peso introducendo 800 calorie al giorno, come accade spesso nel mondo esasperato della moda e negli anziani, scarseggia il livello di tiamina, calcio e ferro.

20 ANZIANI : Gli anziani hanno generalmente una carenza di vitamine e minerali, particolarmente di calcio, ferro e zinco. L’insufficienza di acido folico è frequentemente trovata in associazione alla carenza di vitamina C. L’assunzione di fibre è spesso bassa, La mancanza di riboflavina (B2) e di piridossina (B6) è stata allo stesso modo osservata. Le cause possibili sono da ricercare nella cattiva alimentazione e nel minore assorbimento intestinale.

21 MANCANZA DI LUCE SOLARE : Gli invalidi, i lavoratori turnisti e le persone con una minima esposizione solare possono soffrire d’insufficienza di vitamina D, che è richiesta dal metabolismo del calcio, la cui penuria causa l’ osteoporosi il rachitismo. La luce ultravioletta è lo stimolo per la formazione di vitamina D nella pelle.

22 BIO-INDIVIDUALITA’ : Grandi fluttuazioni, nella richiesta individuale di nutrienti, dalla media ufficiale raccomandata, sono comuni, particolarmente per coloro che svolgono attività fisiche intense, come l’atletica o il lavoro manuale, tenendo conto del peso e della tipologia fisica.

23 BASSE RISERVE DI VITAMINE : Nonostante il corpo sia capace di immagazzinare riserve di determinate vitamine come la A e la E, i dati emersi in un lavoro canadese hanno dimostrato che più del 30% della popolazione possiede riserve di vitamina A talmente basse da essere considerato “a rischio”.

24 ATLETI : Gli atleti consumano più calorie e sono maggiormente stressati: questi fattori influenzano le loro necessità di micronutrienti.

Le considerazioni sopra esposte sono state tratte da:

  • Review of Medicai Physiology, Ganon (Lange 1981).
  • Textbook of Medicine, Harrison (Hadder & Stougthon 1977).
  • Davidson’s Principles and Practice of Medicine, MacLeod (11th edtn).
  • Handbook of Vitamins, Minerals and Hormones, Kutsky (Van Nostrand Reinhold 1981). Contemporary Developments in Nutrition, Worthington-Roberts (Mosby 1981).
  • lntroductory Nutrition, Guthrie (Mosby 1975).
  • Chelated MineraI Nutrition, Ashmead (Institute 1981).
  • Use & Abuse of Vitamins, Wahlqvist & Haung (Sun Books 1983).
  • Food and Nutrition in Australia, Wahlqvist (Cassel 1981).
  • Ten State Nutrition Survey (U,S, Dept. of Health, Education & Welfare, 1970, publications Nos. 72-8130 and 72-8134).
  • Current MedicaI Research Opinion (19774, supp 4.29).

Ti è piaciuto questo post?

Se ti è piaciuto, puoi ricambiare condividendo su Facebook. 🙂

Grazie

Firma-PaoloFauci

 

 

Scritto da Paolo Fauci

Padre, autore, coach, educatore alimentare, è dottore in Scienze Motorie con specializzazione in analisi della composizione corporea metodo BIA, certificato dall’International Sport Sciences Associations - ISSA.